Il modello “The 20X Grid”. Un rapido ed efficace approccio strategico alla creazione di campagne social

 In Uncategorized

E’ possibile impostare velocemente un’efficace campagna di Social Media Advertising?

Sì, se si impiega il modello “The 20X Grid suggerito da DigitalMarketer.com

E cosa intendiamo per un’efficace campagna?

Una campagna che converta meglio e di più.

Come raggiungere questo scopo?

Avendo ben chiare le seguenti PREMESSE METODOLOGICHE – raccomanda Leonardo Bellini, rinomato Digital Marketing Strategist:

  • Una campagna ben fatta non può mai essere generalizzata ed impersonale, ma deve risultare strategicamente targettizzata rispetto agli interessi specifici degli utenti
  • La sua strutturazione deve riflettere sempre gli obiettivi che ci si pone. Per aiutarci a definire gli obiettivi possiamo fare riferimento al paper “THE 10-MINUTE SOCIAL MEDIA AUDIT” che ci aiuta a individuarli con chiarezza e velocemente suddividendoli in 4 “aree” funzionali:
    • Social Media Listening
    • Social Influencing
    • Social Networking
    • Social Selling
  • Guardando agli obiettivi prefissati da un lato, la campagna deve dall’altro lato riflettere il customer journey: banalmente non possiamo rivolgere la medesima comunicazione ad un cliente già acquisito e ad un cliente potenziale. Più specificatamente, dovremo formulare una comunicazione differente per ogni momento del customer journey in cui incontriamo il nostro target. In quale fase si trova tra queste:
    • Awareness?
    • Engagement?
    • Consideration?
    • Decisione d’acquisto?
  • Infine una campagna efficace deve essere scalabile, ossia replicabile a basso costo.

Tenute in conto le citate premesse, TORNIAMO ORA AL MODELLO a matrice “The 20X Grid”:

 

La matrice riporta su un asse 4 Personas ovvero 4 tipologie di pubblico interessate alla vostra offerta.

Sull’altro asse riporta 5 esche (“Hooks”), ovvero 5 benefici differenti da offrire che riflettono altrettanti momenti del customer journey. Il risultato degli incroci saranno 20 comunicazioni differenti/20 Ad Copy, che targettizzeranno il messaggio della campagna a seconda del target e del momento del journey in cui lo intercettate.

Il modello prevede che per ognuna delle 20 comunicazioni risultanti dall’incrocio si stabilisca un “Lead Magnet”, ovvero un contenuto significativo per quel pubblico ed in quella fase del processo d’acquisto, per ottenere il quale il “cliente potenziale” effettua un’azione.

Volete ad esempio ottenere l’indirizzo email del nostro cliente potenziale (lead generation)??? L’utente lo lascerà solo in cambio di un contenuto per lui utile, as ed. il download della vostra brochure, o di una infografica… ecc. (il vostro lead magnet in questo esempio).

Per identificare i 4 Avatar cui rivolgere la vostra campagna di comunicazione social, potete usare un qualsiasi template a disposizione: ad esempio il modello Facebook Audience Persona. Con esso andate a considerare le informazioni demografiche, gli hobby, gli interessi, i valori e le paure, i pain points e i desiderata, fino a definire l’insight che guida la Persona a ricercare contenuti o soluzioni in quel momento.

Per creare invece le 5 “esche” è opportuno porsi le seguenti domande: come si possono sentire le Personas dopo aver scaricato il lead magnet? Cosa significa avere questo contenuto per loro? Come si può velocizzare la soddisfazione del loro bisogno in quel momento? Come si può valorizzare lo status della Persona in quel momento?

Ecco alcuni esempi di “hook”:

  • “Migliora le tue prestazioni social in poco tempo usando il modello “The 20X Grid” –> enfatizzo la rapidità offerta dal “Lead Magnet” = tempo risparmiato
  • “Conosci meglio i tuoi obiettivi grazie al paper “THE 10-MINUTE SOCIAL MEDIA AUDIT”  –> enfatizzo l’apprendimento di un metodo = risultato specifico
  • “14500 persone hanno raggiunto i loro risultati dopo aver applicato questo metodo” –> enfatizzo la riprova sociale = efficacia
  • “Crea facilmente un report da condividere con il tuo capo” –> enfatizzo rapidità e risultato

Il risultato degli incroci saranno 20 Ad Copy che metteranno l’accento sugli scopi, i benefici e i vantaggi per ciascuna Persona considerata.

Per ognuno troverete una modalità espressiva differente e più in linea alla sua ricerca e alle sue “sfide”. Andiamo così alla ricerca di un matching, una corrispondenza efficace tra messaggio del brand e mercato di riferimento.

Una volta creata la matrice 4 x 5, lanciate la campagna contemporaneamente e monitorate i CPA (Cost per Action) di ciascuna opzione, al fine di valutare quale funziona meglio e quale invece non è efficace.

Infine potete impiegare il “THE 10-MINUTE SOCIAL MEDIA AUDIT” per un audit in 10 minuti dei vostri contenuti social: avete adeguatamente bilanciato elementi di “Social listening”, di “Influencing”, di “Social networking” e di “Social selling”? Quanto siete in linea con gli obiettivi prefissati?

La matrice “The 20X Grid” rappresenta un approccio strategico veloce per programmare la vostra campagna e raggiungere gli scopi sopra descritti alla voce “premesse metodologiche”.

La vostra campagna sarà cioè adeguatamente targettizzata – cioè parlerà in modo efficace offrendo contenuti realmente significativi per i vostri pubblici – il che condurrà a una migliore conversion. Essa inoltre sarà strategicamente scalabile.

 

Recent Posts

Leave a Comment