Il tema dell’identità fa parte dell’uomo da sempre. In sociologia, viene definita come “l'insieme di caratteristiche uniche che rende l'individuo unico e inconfondibile, e quindi ciò che ci rende diverso dall'altro. L'identità non è immutabile, ma si trasforma con la crescita e i cambiamenti sociali”. Per chi opera nell’ambito della creazione e gestione dell’identità e, in maniera più complessa dei sistemi di identità a livello corporate, questa è il fine per determinare l’unicità di un’organizzazione; il design è il mezzo per rappresentarla attraverso la valorizzazione dei suoi tratti caratteristici. Qualunque sia l’ambito di intervento, l’approccio e il metodo che applichiamo non cambiano: si tratta di spostare il punto di vista per poter leggere i fenomeni nella loro complessità e rappresentarli con semplicità. Vengono presentate due case history, una storica e una più recente. L’obiettivo è duplice: spostare il punto di vista dei partecipanti al corso fornendo loro spunti di riflessione e, al tempo stesso, coinvolgerli in un percorso di lavoro concreto.

Brand Consultant Director at Inarea

Laureata in Architettura presso l’Università di Firenze, ha frequentato il Master in Comunicazione d’Azienda, Università Cà Foscari- UPA. E’ stata responsabile dell’ufficio italiano di Dragon International, Judds e Landor Associates Italia. Docente al Politecnico della Moda e in altri master e corsi universitari, è oggi Brand Consultant Director di Inarea, società leader italiana nel corporate branding. A livello internazionale, ha seguito il riposizionamento e rebranding di Rusal (gruppo russo, leader mondiale
nel settore dell’alluminio), Oregon Scientific e Riri. Tra i clienti in Italia: ACI, AC Milan, Affide, Amissima Assicurazioni, Comune di Milano, Comune di Roma, Confindustria, Edison, Enel, Eni, FAO, Ferrovie dello Stato, Finmeccanica, Fondazione Cariplo, Fluorsid, Fondazione di Venezia, GVM, La Sapienza, LIUC, Next 14, NTV Italo, Sara Assicurazioni, Rai, Treccani, TotalErg, UNA Hotels e Resort, Vinitaly.